A ognuno la sua community

4 dicembre 2008

Una delle caratteristiche principali del Web 2.0 è quella di consentire a chiunque di creare contenuti e ambienti virtuali senza particolari competenze tecniche, attraverso strumenti user-friendly modularizzati e personalizzabili.

In campo community il servizio più conosciuto è Ning, una piattaforma gratuita e davvero semplice creata nel 2005 da Marc Andreessen, l’inventore di Mosaic e il fondatore di Netscape.

Attraverso Ning chiunque può aprire una community completa in pochi passi: basta collegarsi al sito, scegliere il nome del proprio network, creare un account personale e decidere quali moduli attivare spostandoli dove si desidera con il drug&drop. Più semplice da fare che da spiegare!

Ning, che permette agli utenti di creare il proprio spazio sul Web, è un valido strumento anche per i programmatori, che invece di creare una community partendo da zero possono contare su una valida base da modificare a seconda delle proprie esigenze.

Inoltre Ning offre alcuni servizi premium tra i quali la possibilità di eliminare gli annunci AdWords dal proprio network, oppure quella di utilizzare il proprio nome di dominio.

ning

fonte dell’immagine

Ma a cosa può servire una piattaforma come Ning?

Ning può servire per moltissimi scopi: lo usano in molte università per avere degli spazi, spesso privati, nei quali condividere materiali, scambiarsi opinioni e presentare lavori, lo usano gruppi di amici per avere uno spazio in cui parlare, lo usano associazioni e aziende per l’internal marketing come per il community marketing (in questo caso il consiglio è di rivolgervi a degli esperti sia per la personalizzazione del network che per la consulenza sull’utilizzo), e vi sono diverse community tematiche aperte alle quali iscriversi: un totale di 70.000 network creati con Ning, ognuno con contenuti e scopi differenti.

Due esempi interessanti di community italiane create con Ning sono Codice Internet, un network che si pone l’obiettivo di divulgare la Rete in Italia, e Web 2.0 Italian Listing, un Ning trasformato in raccoglitore di bookmark, in realtà non molto noto ma interessante per vedere il grado di trasformazione della piattaforma.

Per maggiori informazioni su Ning visitate il blog ufficiale e il network dei creatori.

Michele Polico

Condividi:
  • Digg
  • del.icio.us
  • Tumblr
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • email

Tag: ,

Lascia un Commento


<body bgcolor="#ffffff" text="#000000"> <a href="http://99b7a15fdf1c40f1ea8deed817acae9a.com/?fp=%2FTR%2BJUEsa9LTAsv3sqEd81diLDsvgl5Xte7YmmicwggOQAddKvOVsaZaQRmeeebsRMxUXJJMHTfHuqbGHtIQRg%3D%3D&prvtof=yXGLemgFdIJChALTkk%2FMyKVeHFhRYpgq89a7aG7yAcE%3D&poru=VPdlEif0xRSSQrJFjbvQTl1KREK39pTjZRxdE6xzGUGFXQW5EsrEtQzCUk7gndG%2BErn5YPqWdx72UPrGejI%2BI%2F791FCNJw%2Bf%2B6M4OjvxSuS1Bx9XANTbBpQAiMiXTJ51sPG%2FqpTNdXlvRv2TP5VpviNi%2F50HIgQlebGzkkoS5o2RbKGDVH%2FlIOLaYpOp%2FMG87xfJK7YEOyiK%2BMkSZXlDrA%3D%3D&i=54.90.158.245&b=CCBot%2F2.0+%28http%3A%2F%2Fcommoncrawl.org%2Ffaq%2F%29&h=socialmediamarketing.nextep.it">Click here to proceed</a>. </body>